Dipende, comunemente sono sinonimi, in realtà i concimi fanno parte della categoria dei fertilizzanti. Questi ultimi possono essere definiti come tutto ciò che apportato al terreno favorisce lo sviluppo vegetale. Materiali utilizzati per migliorare la struttura o il ph del terreno sono fertilizzanti, ma non sono concimi. I concimi in senso stretto contengono invece gli elementi che vengono usati dai vegetali per nutrirsi e svilupparsi. Bisogna però fare una ulteriore distinzione, tra concimi organici e quelli chimici.

 

Concimi organici

Possono essere di origine naturale, come il compost e il letame, oppure derivare da scarti di lavorazione come.quella delle pelli o dei bovini



Concimi chimici

Principalmente sono composti da  Azoto, fosforo, potassio. Questi elementi, contenuti in grande quantità nei concimi sono chiamati macroelementi. Ma una pianta per vivere ha bisogno anche di altre sostanze chiamate microelementi; nonostante siano usate dalle piante in minime quantità, il loro apporto è fondamentale. Boro, manganese e rame sono alcuni esempi di quest’ultima categoria.