L'Acalifa è una pianta di origine tropicale spesso utilizzata come ornamentale da appartamento per la bellezza, ma da tenere lontano da bambini ed animali domestici a causa della tossicità della sostanza lattiginosa che contiene.

Coltivare l'acalifa

Questa pianta non è molto impegnativa, basta rispettare le regole fondamentali comuni a tutte le essenze di origine tropicale. Alla larga quindi da correnti d'aria e basse temperature; se in estate può essere messa all'esterno, avendo cura di trovarle un posto riparato e non al sole diretto, in inverno è tassativo tenerla al caldo. Poca acqua ogni giorno e una nebulizzazione alla settimana sono sufficienti, arricchite da una moderata dose di concime in primavera ed autunno. A fioritura terminata si può rinvasare utilizzando un vaso poco più grande e del terriccio universale.

bella fioritura fucsia di acalifa

Le specie

Appartenenti alla famiglia delle Euforbiacee, Acalypha hispida e Acalypha wilkesiana sono le 2 specie maggiormente utilizzate per abbellire i nostri appartamenti, la prima per la bellezza delle sue infiorescenze, mentre la seconda è nota per la colorazione del fogliame.